Museo Castello di Sasso Corbaro

La sala lignea venne fatta costruire nel XVII secolo dalla famiglia Emma quale rivestimento per il vestibolo della sua casa ad Olivone in Valle di Blenio. La funzione di questa sala era anche quella di «stüva», come testimonia tuttora la pigna in sasso utilizzata per riscaldare e recante lo stemma di famiglia (l'aquila e il leone rampante).

Tutto il manufatto è realizzato in noce massiccio, tranne le decorazioni applicate del plafone e la parte non visibile dell'armadio (ripiani e schienale) che sono in legno d'abete.

Conscio dell' importanza della sala, il Cantone Ticino decise di acquistarla nel 1944 dagli eredi Poglia. Essa venne collocata a Castelgrande e vi rimase fino al 1989, anno del suo trasferimento nel Castello di Sasso Corbaro e del suo accurato restauro.

Nella Torre Belvedere del castello: esposizioni temporanee.